Barikamà, lo yogurt “buonissimo”!

(di Silvia Costantini. Foto: Alessandra Fratoni e Diana Palvetti)

 

Vi presento sei amici: Aboubakar, Cheikh, Modibo, Sidiki, Suleman e Youssouf.

IMG 3863 d2_267

Ognuno di loro in modo speciale dà colore e forma a Barikamà, il progetto di micro-reddito che, attraverso la produzione di yogurt, gli ha permesso di integrarsi, conoscersi e farsi conoscere, creando opportunità di lavoro.

Lo yogurt Barikamà, che in lingua bambarà significa “resistente”, profuma di ogni nota del significato di questa parola.  C’è la storia di chi partendo dal Mali, passando per l’Algeria, la Libia e Rosarno è arrivato a Roma per dire “no” allo sfruttamento, alle divisioni e alla paura della diversità e “sì” all’integrazione, alla condivisione e cooperazione.

24AFratoni-3746Tutto è nato nel 2011 con Suleman e producendo 15 litri di yogurt a settimana fino ad arrivare a 150 litri a settimana e a quattro Maliani (Suleman, Aboubakar, Sidiki e Youssouf), un Senegalese (Cheikh) e un Guineano (Modibo).

Ogni martedì i nostri amici aspettano la consegna del latte. Tasto “play” e via con la musica internazionale a tutto volume: si inizia a lavorare tutti insieme per preparare il “buonisssssimo” yogurt.

Grazie a Barikamà Suleman ha un contratto di lavoro di due anni come aiuto-cuoco, ma continua senza sosta a essere presente. C’è sempre da imparare da lui, tanto dalle sue parole che dai suoi silenzi quando, seguendo il suo sguardo, ti accorgi come con cura osservi ognuno. A volte ci leggi un “sono stanco, ma non mollo… perché felice”, altre un “che devo fare con voi…”, mentre guarda i suoi amici che bisticciano e poi sorridono superando l’incomprensione del momento come tra fratelli.

E quei sorrisi conquistano tutti e ci si ferma un po’: ci si ferma e ci si racconta. Si condividono conquiste lavorative, nuove opportunità, frutto della fiducia che, mercatino dopo mercatino, la loro simpatia ed esperienza crescente hanno conquistato. C’è anche il tempo per migliorare il proprio italiano, insegnare un po’ di bambarà e di francese agli amici che passano di lì, scoprendoci meravigliosamente tutti studenti e tutti maestri allo stesso tempo.

C’è tempo per conoscersi.

Sidiki è il più timido di tutti. Parla poco, ma ascolta tutto e senti i suoi occhi sempre presenti e curiosi. Che dire di Aboubakar? …è un vero vulcano: determinato, orgoglioso non si ferma un attimo. Ha fame di crescere nonostante sia alto quasi due metri: due metri con un cuore buono di bambino. Cheikh è il suo alter ego: previdente, preciso, genuinamente timido e dolce. Arrossisce quando fra loro si prendono in giro accogliendoti sempre con il sorriso e la sua costante gentilezza come Youssouf.

25AFratoni-3764

Modibo e Youssouf sono parte del gruppo da pochi mesi eppure, con la loro determinazione a crescere migliorando insieme, già ne incarnano lo spirito del “resistente”.

Barikamà è la dimostrazione di come un progetto fondato sui valori positivi, come il superamento dello sfruttamento nelle campagne attraverso l’autogestione del lavoro e l’inserimento sociale, sia possibile.

In questi anni ha raccontato la sua storia in presentazioni presso i Gruppi di Acquisto Solidale, convegni, giornalisti incuriositi dal messaggio “controvento”, ma soprattutto ha conquistato la fiducia e la stima delle tante persone che hanno avuto la fortuna di incontrarli.

Oggi i nostri amici da Associazione di Promozione Sociale stanno diventando una Cooperativa Sociale, produrranno il loro buonissimo yogurt in un caseificio realizzando già in parte quello che nel 2011 chiamavano “sogno”. Ed è solo l’inizio perché tante novità bollono in pentola e aspettano di essere seguite, raccontate…e naturalmente assaporate.

01AFratoni-3570

Barikamà è entrato nel cuore di ognuno di noi regalandoci quel loro sorriso contagioso “resistente” che supera ogni difficoltà.

Shoot 4 Change vi racconterà presto di nuovo dei nostri amici tenendovi aggiornati, passo dopo passo, sulla loro stupenda avventura: questo è solo un assaggio!

Yogurt Barikamà

Ingredienti latte vaccino biologico dell’Azienda Agricola Casale Nibbi, fermenti lattici.

Informazioni e contatti: 3396450624.

Sito web: barikama.altervista.org

If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.
Share

One Response to “Barikamà, lo yogurt “buonissimo”!”

  1. andrea callegaro
    13/03/2014 at 5:42 PM #

    bellissimo articolo e bellissima storia. bravi, veramente

Leave a Reply

*


+ eight = 12